Libri contro l’insonnia

Intanto occorre inquadrare l’insonnia come patologia medica, contro la quale si possono adottare innumerevoli “rimedi“. Allo scopo sono stati scritti fiumi d’inchiostro, con consigli, regole, rimedi più o meno efficaci. L’insonnia è un disturbo del sonno, che coinvolge tra i dodici e i quindici milioni di persone nel nostro Paese: coinvolge la notte ma ha ripercussioni anche sulla giornata.

È un disturbo complesso, suddiviso in tre gradi d’intensità: l’insonnia transitoria, con una durata da alcuni giorni a una settimana, che può essere occasionale, se deriva da situazioni stressanti, o ripetuta, se associata a patologie (ad esempio la cefalea); l’insonnia a breve termine, con durata da una a tre settimane. Come per quella transitoria, ha cause legate allo stress, sia per la mente sia per il fisico (ad esempio per cambiamenti ambientali); l’insonnia cronica che può durare per anni. È la più difficoltosa a curare ed è causata in modo particolare da disturbi psichici (depressione, nevrosi). La sua complessità rende difficoltoso dare un’estata definizione dell’insonnia, poiché non si può ricondurre solo alla difficoltà di dormire.


Esistono alcuni indicatori che aiutano nella diagnosi dell’insonnia: indicatori notturni (frequenti risvegli, difficoltà nell’addormentamento, pessima qualità del sonno), e diurni (disturbi della memoria, astenia, depressione). Molteplice la letteratura sull’insonnia, dalla quale si possono estrapolare alcuni testi che si ritengono adatti per conoscere questo fastidioso disturbo e, anche non potendo ottenere una “completa guarigione”, certamente emerge una molteplice quantità di modi di vita per affrontare e sconfiggere parzialmente l’insonnia. E comunque migliorare la qualità della nostra vita notturna.

Come vincere l’insonnia. Il metodo naturale per dormire bene tutta la notte

Un libro consigliato è “Come vincere l’insonnia. Il metodo naturale per dormire bene tutta la notte”, scritto da Gioacchino e Mauro Mennuni, edito da “La Feltrinelli”. Il dottor Gioacchino Mennuni, direttore del Centro del Sonno del Policlinico Gemelli di Roma, il miglior specialista italiano sui disturbi del sonno, ha raccolto una serie di dati, dai quali emerge che l’insonnia colpisce moltissimi giovani. Il metodo messo a punto dal dottor Mennuni deve essere seguito e studiato attentamente, seguendo consigli, regole, esercizi. Orari e rispetto delle regole fungono da antistress in natura, che sostituiscono i farmaci: ad esempio, nella camera da letto è proibito guardare la tv, mangiare, lavorare, studiare; in caso contrario, la nostra mente non riconosce più l’ambiente destinato esclusivamente al riposo. Inoltre: non tenere il riscaldamento al massimo, giacché l’alta temperatura impedisce che il corpo si raffreddi favorendo il sonno.

E poi il libro tratta l’alimentazione, l’attività fisica, l’alcol, il fumo, il sesso, in un testo divertente e utile che vuole insegnare a rispettare e ad accudire il proprio sonno.

101 cose che devi sapere per combattere l’insonnia

Altro libro interessante, scritto da Elena Barbàra, psicoterapeuta e psichiatra al Dipartimento delle Dipendenze dell’Asl 1 di Milano, è “101 cose che devi sapere per combattere l’insonnia”, edito da “Newton Compton”. Il medico afferma che nel mondo il venticinque per cento delle persone patisce disturbi del sonno, che aumenta nel periodo estivo dovuto al caldo. Secondo la dottoressa Barbàra le cause dell’insonnia sono diverse: stati ansiosi legati a particolari momenti della vita, le preoccupazioni; e in questi casi occorre valutare se sia presente stress o ansia (agitazione al risveglio) legati a particolari eventi. Inoltre vi sono alcune professioni che favoriscono lo stress che disturba il sonno, come il tassista che fa turni di notte e dorme al giorno, o persone che sono spesso in viaggio per lavoro trovandosi in camere da letto una diversa dall’altra. Sono a rischio anche le persone anziane e le donne in gravidanza.

Elena Barbàra cita una serie di regole per dominare il disturbo del sonno, come non addormentarsi davanti alla tv, coricarsi a orari regolari, non usare computer, internet e altri prima di andare a letto, evitare luoghi rumorosi prima di coricarsi, a cena mangiare cibi leggeri, non cedere alle pennichelle della giornata. Se poi si assumono farmaci, farlo sotto lo stretto controllo del medico. Altro consiglio della dottoressa Barbàra è di rilassarsi con un bagno caldo. La temperatura dell’acqua deve raggiungere i 36-38 gradi centigradi, quindi oli e candele profumate. Le candele, con una bassa illuminazione, favoriscono la riproduzione di melatonina, mentre il calore rilascia endorfine, ormoni del benessere.


Dominare l’insonnia

“Dominare l’insonnia” è il libro di Brenda O’Hanlon, edito da “Armenia edizioni”, e tratta sul come superare i disturbi del sonno con piccoli accorgimenti, la medicina tradizionale e terapie alternative. Il libro propone una nuova terapia, basata su tecniche che tendono a modificare i pensieri negativi, un manuale che tratta di cosa sia il sonno e le sue fasi, le cause dei suoi disturbi, il come dormire bene. Prende in esame, inoltre, i rimedi che la medicina tradizionale e complementare hanno proposto per vincere l’insonnia: dall’aromaterapia ai farmaci, dall’agopuntura al training autogeno.

Dormire è facile

“Dormire è facile”, con CD audio incluso, di Paul McKenna, “Tea Edizioni”. Da un ventennio Paul McKenna studia il disturbo del sonno per trovare una soluzione efficace prolungata nel tempo. Il paradosso è che un terzo della nostra vita la passiamo dormendo, però ci sono sempre più persone che soffrono d’insonnia. L’autore parte dal fatto che l’insonnia è un’abitudine sbagliata e che per sbaragliarla occorre riprogrammare la mente. McKenna ha scoperto un sistema molto semplice per permettere a chiunque di migliorare il proprio sonno.

Si tratta di cambiare lo stile di vita, come cena leggera, coricarsi solo se si ha sonno, evitare la pennichella, avere un letto confortevole, ed esercizi di meditazione e visualizzazione. Nel CD Audio allegato, una sessione di autoipnosi con il compito di azzerare il meccanismo sonno-veglia, che ci permetterà di addormentarci e ritrovare l’energia per fare quello che si desidera e migliorare la nostra qualità di vita.

Esercizi, formule e ricette per un sonno sereno e riposante

Infine un testo di Fabrizio Meloni, edito da “Mediterranee Edizioni”: “Esercizi, formule e ricette per un sonno sereno e riposante”. L’autore affronta il tema sia nello specifico sia nel generale, usando un linguaggio molto semplice, adatto a tutti. Il libro è un manuale, con esercizi, suggerimenti, consigli, che può aiutare a vincere l’insonnia.

Perché dormire bene, significa vivere meglio la giornata che verrà, rompendo il circuito vizioso del cattivo sonno e della stanchezza diurna. “Dormire bene” è un libro per tutti, che ci può aiutare a dormire e a diventare più belli e più sani. Molto spesso il sonno è collegato alla notte e questa alla nostra anima: ed è nell’anima che si svolge la vita, quella vera. Il libro ha 150 fra disegni, illustrazioni e tabelle. Insomma, libri di facile lettura, che però richiedono anche attenzione e concentrazione, per seguire gli innumerevoli consigli e metodi per contrastare l’insonnia, che, pur non essendo assicurato pienamente il risultato, molto spesso si ottengono benefici insperati.